16 Luglio 2019

Finanziato dalla Regione Lombardia, nel programma operativo regionale per rafforzare la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione nell’ambito del bando Smart Fashion and Design, il progetto I-DUMMY ha avuto come obiettivo la realizzazione di un innovativo prodotto, un manichino robotico studiato e realizzato da tre soggetti in partenariato: ALMAX Spa azienda internazionale leader nella produzione di manichini; NUZOO ROBOTICS Srl societa’ di ingegneria ricerca e progettazione robotica; ACCADEMIA Di BRERA ateneo pubblico del comparto universitario che dal 1776 contribuisce all’attiva dialettica fra scienza, tecnologia e arti.

L’innovazione del progetto I-DUMMY è duplice: da un lato il design e le caratteristiche tecniche del nuovo prodotto studiate per renderlo accattivante e per distinguerlo dagli altri manichini attualmente presenti sul mercato. Dall’altro, il meccanismo robotico, ulteriore elemento d’innovazione, permette di creare un vero e proprio manichino robot in grado di muovere la testa in modo autonomo e interagire con l’osservatore tramite sistema di riconoscimento facciale. Le caratteristiche, proprie del manichino robotico, offrono la possibilità di studiare e proporre innovative azioni di marketing in quanto, grazie alla possibilità di combinare in modo innovativo uno strumento tradizionale come il manichino con elementi tecnologici, digitali e di design di alto profilo, sarà possibile coinvolgere il consumatore in una nuova dimensione esperienziale, in cui è il manichino stesso che, da semplice indossatore, diventa strumento attivo capace di attirare l’attenzione del potenziale acquirente dell’indumento indossato. Per Brera il progetto e’ stato inoltre un positivo ed innovativo esperimento didattico condotto con la sinergia di diverse scuole: Decorazione, Nuove Tecnologie per l’Arte e Pittura.

Grazie a: Stefano Avenia, Chief Administrator Nuzoo Robotics, per la progettazione e realizzazione sistema robotico; Alfonso Catanese, Technical & Quality Manager di Almax, per la progettazione e realizzazione manichini; Elia Cattaneo, Websin Srl con Antonia Iurlaro, assistente amministrativo Brera, per gli adempimenti burocratici ed economici del bando; Ale Guzzetti docente Brera, per il coordinamento con partner esterni e progetto didattico video, animazioni e mapping con allievi del corso Tecniche Multimediali;Stefano Natralla docente Brera, per progetto didattico e still-life con allievi del corso Fotografia Scientifica; Marco Pucci docente Brera, per il progetto didattico mapping, VR e realta’ aumentata con gli allievi del corso Progettazione Multimediale Un ringraziamento particolare a: Giuseppe Bonini e Cristina Galli, vicedirettori di Brera, per aver sostenuto il progetto. A Ciro Casale, studente di Pittura, per il fashion design.

03 Aprile 2019
google cloud platform itt cloud

amazon aws itt cloud
microsoft azure itt cloud

ITT prosegue il proprio processo di sviluppo completando le proprie funzionalità con la componente IoT Cloud. ITT, con questa soluzione, offre ancor più efficienza agli utilizzatori, affiancando ai consolidati dispositivi fisici (Tag, Gate, Net, Cosmo e Bridge) la componente ad alto livello Cloud Based. Questo sviluppo, però, non offre solo i vantaggi del Cloud ma, soprattutto, mette a disposizione una soluzione di Business Intelligence Smart.

Da oggi, le diverse aziende italiane che utilizzano sempre più il Cloud Computing, avranno una nuova soluzione di B.I. specifica per il mondo IoT e non solo. Grazie a questa nuova nostra piattaforma, le imprese che hanno investito in ITT potranno sfruttarlo appieno e sotto diversi punti di vista. Non avranno solo la raccolta dei dati ma avranno anche a disposizione un motore capace interpretarli e visualizzarli al meglio.
Macchinari, sensori e interfacce di controllo in un unico e grande sistema industriale interconnesso, con un vantaggio ulteriore: una propria “intelligenza” capace di fornire un confronto dei dati ed una dashboard facilmente personalizzabile.
Un Cloud Storage e Business Intelligence Smart, modulabile ed adattabile alla perfezione alle esigenze di ogni singola azienda. Salvare dati online in maniera semplice e immediata avendoli sempre a disposizione, ovunque ci si trovi e da qualunque dispositivo si decida di utilizzare.

ITT diventa una vera soluzione IoT completa e perfettamente rispondente ai requisiti di Industria 4.0. Di facile utilizzo ed estremamente customizzabile, questa nuovissima funzionalità di ITT ha avuto dai nostri clienti un riscontro decisamente positivo.

30 Ottobre 2018

Anatomia umana e biomeccanica da una parte, robotica e innovazione dall’altra. NuZoo è stata invitata ad esporre presso la mostra Realbodies proprio perché il contrasto poc’anzi espresso potesse prendere forma. Le meraviglie espresse dal corpo umano incontrano il tentativo dell’uomo di volerla “copiare”.


Saremo presso la mostra Realbodies per tutto il periodo espositivo, ove sarà possibile vedere i primi robot mini umanoidi (X-Bot e NiceOne) realizzati in Italia nel 2004, unitamente alla nostra CyberHead. Una grande vetrina internazionale che ci permetterà di mostrare quanto siamo stati capaci di realizzare attraverso le competenze di NuZoo Robotics.


Per saperne di più vieni a vederci presso la mostra Realbodies oppure visita il nostro Portfolio Progetti

12 Settembre 2018

NuZoo Robotics è lieta di presentare la nuova linea di ITT, ver. 4.0, dedicata all’IoT ed agli sviluppi tecnologici in ambito industriale.



Il nuovo TAG, usato come ID e localizzatore per il tracciamento di oggetti, persone o animali, ora ha un enclosure ancora più minimale. Può essere trasformato da portachiavi, a porta badge, da aggancio per fibbie e cinture a supporti generici.

Per aumentare le prestazioni sono stati migliorati gli algoritmi di localizzazione e per l'autonomia energetica, oltre all'aggiunta della funzionalità di ricarica wireless.


Anche i moduli che lo compongono, lato installazione infrastrutturale, come i NET, GATE e BRIDGE beneficiano di profonde migliorie, anche di carattere innovativo. Ora sono perfettamente incapsulati all'interno di un enclosure industriale dedicato, così da essere facilmente installati anche su barra DIN. Sono state inoltre semplificate tutte le procedure di installazione e gestione, tramite interfacce grafiche ed intuitive.


In aggiunta, abbiamo realizzato un nuovo device, che abbiamo denominato Co.s.mo., ovvero un un modulo I/O smart connesso al bus di ITT. Appositamente studiato per connettersi a servomotori o macchinari intelligenti e sempre più evoluti, consente un controllo in real-time degli stessi.


Questa nuova famiglia di moduli ITT, consente ad ogni tipo di macchinario o veicolo di gestire in maniera attenta e puntuale la raccolta, la memorizzazione, lo scambio e la comunicazione dei dati prodotti, rendendo così l’impianto compatibile con le normative “Industria 4.0.”.


Una cosa importante da ricordare la la disponibilità del nostro preventivatore automatico che consente a chiunque, una volta capito le funzionalità dei singoli moduli, di effettuare online una valutazione economica di massima del costo del proprio progetto, in modo assolutamente facile e gratuito.



Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina dedicata.
14 Luglio 2018

Affinché il nostro sistema ITT possa essere sempre più integrabile e aperto verso le diverse soluzioni di supervisione e controllo di impianti, come l’attuale NIAGARA, abbiamo focalizzato lo sviluppo anche su soluzioni Cloud, in particolare IOT HUB di Microsoft Azure.



Ora il BRIDGE, che si ricorda essere il modulo principale di gestione e controllo l’intero sistema ITT, è in grado di fare da ponte tra il bus RS485 di ITT e altri protocolli di comunicazione, in modo da potersi interfacciare anche a sistemi come ad esempio Azure in modo semplice e veloce.

ITT BRIDGE da LUGLIO 2018 ha ricevuto la certificazione Microsoft Azure.

Siamo certi che questa nuova funzionalità offrirà ai nostri Clienti il controllo dei macchinari tramite appositi sensori collegati in rete permettendo di analizzare i dati rinvenuti in specifiche dashboard, in modo da consentire interventi efficaci e preventivo nelle fasi di manutenzione dei macchinari stessi, con l’obiettivo giungere ad una manutenzione predittiva puntuale ed efficace.

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina dedicata.
04 Giugno 2018

Lo scenario industriale attuale è sempre più da intendersi come un luogo dove uomini e macchine convivono in un unico ambiente, garantendo il miglior livello di produzione. L’IoT applicato al sistema produttivo dà effettivamente vita all’interazione “uomo e cose”.
Un nuovo ciclo produttivo, già impiegato nella creazione di una migliore sostenibilità ambientale ed efficienza energetica in aziende particolarmente improntate all’innovazione, come quella di un nostro Cliente, ha dato vita al monitoraggio di prodotti direttamente coinvolti nella produzione.
Abbiamo da poco realizzato un sistema IoT a supporto della gestione di alcuni prodotti impiegati nel ciclo produttivo. Liquidi speciali, particolarmente costosi, che devono essere aperti rispettando la data di ricevimento oltre ad essere consumati rapidamente una volta aperti.
Grazie alla soluzione IoT, le cisterne già aperte vengono localizzate all’interno del plesso produttivo, supportando gli addetti alla produzione nell’identificazione della cisterna più idonea all’utilizzo. Un’applicazione che consente una gestione “FiFo” ed evita eventuali sprechi segnalando le cisterne già aperte.
Efficienza e risparmio generati da un’unica soluzione innovativa IoT. Per maggiori informazioni clicca qui.


NuZoo ha saputo interpretare le esigenze del Cliente, offrendogli la possibilità di scegliere la soluzione economica e tecnologica più adeguata, tutto ciò grazie anche all’utilizzo di un nuovo Configuratore, di prodotto o soluzione, disponibile on-line sul nostro sito. Identifica e configura la tua soluzione tecnologica più adeguata utilizzando uno dei nostri prodotti innovativi.

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
Quante gambe ha una persona ? 
Name:
Email: 

Contattaci

Seguici sui nostri canali social