Applicazioni per la localizzazioni Indoor In evidenza

01 Marzo 2017
TABELLA OUTDOOR - INDOOR TABELLA OUTDOOR - INDOOR

La crescente importanza e il crescente bisogno di una informazione contestualizzata, o meglio relativa ad una situazione reale, (vedi Internet of Things) sta portando a una crescente attenzione e interesse verso le applicazioni basate sulla localizzazione. Sino a qualche anno fa, le tecnologie di localizzazione erano limitate all'ambiente aperto ma, recentemente, l'attenzione degli sviluppatori si è estesa agli ambienti chiusi, sia a sé stanti, sia in continuità con quelli aperti. Siamo passati alla cosiddetta localizzazione indoor.

Il segnale Gps in ambito urbano diventa troppo debole per essere ricevuto, ciò a causa di sottopassaggi, grattaceli, pareti, parcheggi sotterranei, ambienti sotterranei in generale, rendendolo inutilizzabile per effettuare localizzazioni indoor.

La localizzazione indoor richiede tecnologie diverse da quelle satellitari. Obbliga all’impiego di soluzioni tecnologiche specificatamente progettate, che tengano conto della natura stessa dell'ambiente in cui deve essere attiva la localizzazione, come ospedali, centri commerciali, campus universitari, aeroporti, metropolitane.
La natura della localizzazione indoor è senza dubbio più complessa di quella outdoor e comunque non riconducibile a un'unica tecnologia, come quella Gps per l'outdoor. Grazie all'eccezionale sviluppo della tecnologia dei sensori, sia in termini funzionali, sia in termini dimensionali, la tecnologia della localizzazione indoor ha oggi una classificazione molto articolata e soprattutto capace di offrire soluzioni funzionanti in contesti applicativi molto differenti.

Ad oggi, sul mercato, sono presenti molteplici soluzioni mirate alla soluzione delle problematiche relative alla localizzazione in spazi indoor e, ognuna di queste, presenta vantaggi e svantaggi.

Nel recente passato si sono susseguiti diversi tentativi per renderla possibile, ma tutti hanno presentato delle lacune prestazionali o costi di implementazione troppo elevati. 

ITT Indoor localization, frutto di oltre 3 anni di ricerca, vuole essere la soluzione affidabile,semplic ed economica al problema della localizzazione assoluta indoor, là dove il segnale GPS non è in grado di arrivare.

ITT è un sistema di moduli e centraline radio basati su tecnologia RfId proprietaria. Consente la geolocalizzazione, il tracciamento, il controllo e l’interazione in aree definite, al chiuso o all'aperto.

ITT Indoor localization,nella sua ultima fase di ricerca consente di ottenere:


  • Precisione di localizzazione fino a 1 cm
  • Nessun rimbalzo, schermatura o false letture grazie alla frequenza utilizzata
  • Scalabile, affidabile e dirapida installazione
  • Autonomia di oltre 2 anni, senza cambio batterie

COME FUNZIONA

 tabella (1)

ITT

La localizzazione è una tecnologia fondamentale per l'attuazione del principale obiettivo dell’Internet of Things, la conoscenza dello stato della persona o del sistema in un determinato luogo (location awareness). Il location awareness è il passo successivo della localizzazione, particolarmente importante in ambito indoor. L'uso di sensori di localizzazione in combinazione con altri sensori presenti nei sistemi di navigazione (in particolare quelli basati su smartphone), come i sensori di umidità, i sensori di temperatura, i sensori di luminosità, i microfoni, ecc., è possibile contestualizzare la localizzazione relativamente alla natura del luogo e alla motivazione della navigazione.

Lo sviluppo delle comunicazioni wireless, dei dispositivi a basso costo ed in generale il facile accesso alle reti, aprono diverse possibilità di applicazione interessanti per il mercato. Basti pensare ad un centro commerciale che vuole fornire servizi personalizzati ai propri clienti, come le offerte fra gli scaffali del supermercato, corsia per corsia; piuttosto che iniziative, più nobili, di navigazione in ambienti complessi per utenti disabili, con un sistema che integra vari aspetti della navigazione, volti a permettere all’utente una "passeggiata sicura" in un luogo dove possono essere presenti barriere architettoniche.

L’interesse per questo settore è confermato dalla discussione attiva fra gli esperti in campo di reti e localizzazione, al fine di realizzare progetti utili ad una società sempre più connessa.

 

Letto 791 volte

Iscriviti alla nostra newsletter

Contattaci

Seguici sui nostri canali social